Una delle esigenze essenziali oggi per che si approccia al web-marketing è sicuramente quella di avere un proprio SITO  e naturalmente far conoscere questo sito al maggior numero possibile di persone.Numerosi sono gli strumenti che Internet offre per soddisfare questa ineludibile esigenza, quindi vediamone alcuni qui di seguito.

La prima cosa naturalmente è fare sì che il proprio sito possa offrire dei CONTENUTI VALIDI, in altre parole che offra delle soluzioni a dei problemi di carattere  “particolare”, ovverosia non deve per forza offrire una panacea per tutti i mali del mondo, primariamente perchè sarebbe impossibile, anche per il TUTTOLOGO più efferato, secondariamente perchè si farebbe la figura di essere GENERICI e quindi di non avere nulla di particolare da offrire, quindi ottenendo risultato contrario di quello che ci eravamo prefissati.Quindi prima regola: CONTENUTI DI VALORE!

Seconda esigenza consequenziale, far CONOSCERE il nostro sito al maggio numero di persone possibili, perchè se abbiamo anche un MODIGLIANI ma lo teniamo in cantina, non godiamo della sua (in questo caso) BELLEZZA, ne noi ne nessun altro.Da qui perciò la necessità di creare su facebook una pagina dedicata appositamente al sito, dove si andranno a specificarne i contenuti, esaltarne le qualità, promuovendone i vantaggi; a tutto ciò ci viene incontro Facebook medesimo con delle sezioni apposite che ci spiegano passo passo COME appunto promuovere  la propria pagina del sito innanzitutto presso i propri AMICI: seguendo queste ISTRUZIONI si vedrà la propria PAGINA incrementare i VISITATORI, anche se non subito a migliaia ma con una buona e costante CONTINUITA.

Un terzo importante passaggio è quello di REGISTRARSI su siti di SOCIAL-NEWS, CONDIVIDENDO gli articoli o contenuti pubblicitari del proprio sito; se quello che “postiamo” piacerà al pubblico, vedremo il nostro articolo “salire” in prima pagina e le visite aumenteranno a dismisura: uno dei più importanti social news italiani è OK NOTIZIE di Virgilio.

Altra metodica è quella di acquistare alcuni, o almeno uno, dei pacchetti che Facebook offre per promuovere il sito o la pagina;si può scegliere quale “pacchetto” si vuole in base a QUANTO vuoi o puoi spendere.Si può scegliere il TARGET di pubblico, ovverosia il “genere”, l’età,il “luogo” geografico (se voglio vendere fiori o prodotti fisici è poco consigliabile inserire tutto il globo terraqueo tra la mia possibile utenza, vorrebbe dire buttare via soldi!), o infine in base a degli “interessi” specifici che un pubblico può avere (se pubblicizzo CARNE DI CAVALLO posso tranquillamente escludere dal mio possibile pubblico i VEGANI!).Comunque rimane fondamentale, a parer mio, cercare di rivolgersi ad un pubblico il più possibile “targhettizzato” , sia per non dover spendere cifre consistenti, che all’inizio di un’attività potrebbe essere difficile e anche pericoloso, sia per aver proprio un interesse vero e genuino di persone che condivideranno i miei stessi interessi e quindi esamineranno quantomeno con attenzione ciò che io andrò a proporre.

Altra STRADA che mi permetto di suggerire, può essere quella di creare una pagina di Facebook dedicata a GRANDI ORGANIZZAZIONI, MARCHI, BUSINESS di carattere GENERALE o INDIVIDUALE, in modo proprio di attrarre e coinvolgere il maggior numero possibile di persone, su un argomento appunto di grande e diffuso interesse, per avviare discussioni, dibattiti, suggerire approfondimenti, incoraggiare idee nuove e chi più ne ha più ne metta.Ed ecco che, avendo cominciato a farmi conoscere anche da un pubblico vasto anche se “generico”, mi sarò naturalmente creato una mia VISIBILITA’, che potrò cominciare a “sfruttare” (parola che sembrerebbe a prima vista negativa, ma che non lo è se vista nella sua essenza di “tirare fuori” , come la intendevano i nostri padri latini) a nostro vantaggio tutta quel lavoro di diffusione e conoscenza e incontro di pensieri diversi che abbiamo pian piano implementato, e essendoci creati un bacino di utenza dal quale poter “pescare” i pesciolini che più ci interessano, cioè quelli che più ci saranno sembrati consoni alle nostro scopo e disponibili perciò ad “ascoltarci” su qualsivoglia problematica noi si voglia andare a dibattere: a quel punto perciò non mi rimane che buttare il mio “amo”, cioè inserire rilevanti INFO sul mio sito, il CONTENUTO, la URL e una descrizione magari non proprio particolareggita, per tenere viva un pò di curiosità dei miei contenuti e dei benefici che i visitatori di Facebook possono ottenere visitandolo; si possono, a questo punto, aggiungere foto del sito e un profilo personale, fino ad arrivare ad includere il mio LOGO. A questo punto è chiaro che se mi sarò costruito una CREDIBILITA’ avro’ di conseguenza un buon numero di internettiani che vorranno vedere fino in fondo di cosa sono capace, cosa posso offrire loro, in altre parole, di che pasta sono fatto, e se la mia “pasta” sarà non solo buona, ma anche alla portata di tutti o perlomeno di un vasto pubblico, facilmente “digeribile” (cioè dai contenuti non troppo arzogogolati ma semplici e  facilmente intuibili nel loro vantaggio) e facilmente “raggiungibile” (cioè che non debba fare mille “login” complicati o richiedermi percorsi complessi ma assolutamente semplici), ecco che la mia “pasta” riempirà tantissime “pentole”, e da quel momento in poi non dovrò fare altro che tenere continuamente “caldi” i contatti che mi sono creato, con nuovi formati, contenuti anche di carattere diverso ma sempre rivolti a “migliorare” in qualche modo la vita delle persone che mi seguono, perchè in fondo, se le persone hanno cominciato a seguirmi, diventerà anche un dovere “morale” (oltre che una implementazione del mio “flusso di cassa” , cosa non irrilevante!) non deludere le loro aspettative, dal momento che mi avranno già dimostrato di essere disposte anche a mettere mano al portafoglio pur di avere “qualcosa” di mio che è entrato a far parte della loro vita, che ha migliorato la loro vita, o quantomeno l’ha resa, anche solo per un attimo, più “bella”!

Penso che, al di là del “flusso di cassa”, sia questa, alla fine della strada, la SODDISFAZIONE più bella di un INTERNET MARKETER, perchè il flusso di cassa un giorno potrebbe anche terminare, dal momento che in qualsiasi istante può arrivare qualcuno più “bravo” di me e che quindi andrà a sostituirmi nella vita di quelle persone, ma il “valore” aggiunto che io avrò dato, rimarrà incancellabile.

 

MAURO FILIPPI

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]