istock_000024004885small-100221122-largeDa alcuni anni si sta propagando un potente virus informatico (cryptolocker – ransonmware) che, una volta infetti, rende inutilizzabili i vostri files come i  documenti di testo, foto, pdf, word, excel..ecc).

Come si viene infettati da questo virus:

Di solito arriva sotto forma di email inviate da presunti indirizzi dei principali gestori di servizi telefonici o di fornitura di energia elettrica. Il consiglio è di non aprire mai gli allegati contenuti in queste email od eventuali link riportati che non si riconducono al sito stesso (es: ENEL, ENI, TELECOM) sopratutto se non si ha un contratto attivo su uno dei gestori che vi ha mandato la mail infetta.

ESEMPIO: Vi arriva un’email, supponiamo, dall’ENEL. Se voi non avete alcun contratto che vi riconduce a questo fornitore consigliamo di eliminare subito l’email.
Se invece si tratta di un fornitore a voi comune per il quale avete un contratto o abbonamento verificate sempre che gli allegati  siano in formato PDF (allora forse potremmo anche provarli ad aprire) altrimenti non vanno assolutamente aperti e la mail va cancellata.
I collegamenti eventualmente presenti nella mail una volta cliccati attivano il virus che in questa nuova veste appare ancora più pericoloso in quanto in grado di diffondersi su tutta la rete aziendale (o domestica) criptando anche tutti i backup e le repliche!!!! Quindi verificate sempre che il collegamento presente sia indirizzato al sito ufficiale del gestore in questione (di solito viene sempre riportato il collegamento, non appena ci passiamo il puntatore del mouse sopra, nella barra inferiore del client di posta elettronica) se avete comunque dubbi di provenienza dell’email non cliccate su alcun collegamento contenuto in essa e  andate direttamente sul sito del gestore e verificate l’esattezza di quella email (esempio vi era arrivata un email che vi avvertiva di un emissione di una fattura o di un sollecito di pagamento).

CONSIGLI:
1) FATEVI SEMPRE UN SALVATAGGIO SU UN SUPPORTO RIMOVIBILE DAL DISCO DAL VOSTRO  PC (ESEMPIO UNA CHIAVETTA O UN DISCO ESTERNO CHE POTETE SCOLLEGARE).
2) RICORDATEVI DI EFFETTUARE LA COPIA SOPRATTUTTO SU UN SUPPORTO DIFFERENTE DAL DISCO DEL PC (RIBADIAMO: CHIAVETTA, DISCO ESTERNO USB, O DVD). ANCHE UN DISCO DI RETE O UNA CARTELLA CONDIVISA DI UN ALTRO PC POTREBBE ESSER A RISCHIO VIRUS IN QUANTO, ESSENDO IN RETE, POI PUO’ ESSER PROPAGANDATO.
IL VIRUS UNA VOLTA CHE HA INFETTATO I FILES E’ MICIDIALE E L’UNICO RIMEDIO, SE NON VOLETE PAGARE IL RISCATTO AGLI HACKER  (CIFRE CHE VANNO DA 600 a 2000 EURO E NON E’ DETTO CHE RIAVRETE I VOSTRI FILES AL 100%), E’ IL BACKUP (COPIA DI SICUREZZA) DEI VOSTRI FILES SU SUPPORTI RIMOVIBILI!

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]