La neo sindaca di Roma Virginia Raggi si lamenta in questi giorni perché un piccolo “stuolo” di giornalisti la pedinano dalla mattina alla sera, e alcuni di loro si installano addirittura sotto casa sua per attenderla appena esce e poterle carpire una sia pur breve dichiarazione, un sospiro, magari anche solo una smorfia da poter raccontare, con dovizia naturalmente di particolari (ma la smorfia era da destra a sinistra o da sinistra verso destra, il sopracciglio si è abbassato o innalzato, il sorriso è stato almeno “abbozzato” o è rimasto nascosto?). Io non so se le lamentele della bella neo-sindaca siano giustificate o meno, credo di sì conoscendo la sua poca propensione verso i cosiddetti mass-media, come d’altronde tutti i suoi amici di cordata “pentastellati”; quello che però mi chiedo è questo: ma questi signori giornalisti, sono proprio convinti che i loro lettori siano così interessati alle faccende della neo-sindaca da meritare addirittura dei pedinamenti e degli appostamenti così approfonditi e insistiti ? Sono così sicuri, sempre questi giornalisti ( o chi li manda !) che i loro lettori “bramino” in maniera così intensiva le faccende della Virginia Raggi ? Io questo non lo so, qualche dubbio in proposito lo nutro, quello di cui invece sono abbastanza sicuro è che questi giornalisti ( o chi li manda ), sottovalutano l’ intelligenza dei loro lettori !

 

Mauro Filippi

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]