neonato

Gli psicologi della Chicago University hanno dimostrato che i bambini piccoli, già a 9 mesi, sono in grado di capire l’atteggiamento amico o meno di chi gli sta di fronte: osservando lo sguardo ed elaborando dinamiche e parole, e reagiscono di conseguenza. È questione di empatia.

Il concetto di empatia va ben oltre la simpatia e l’antipatia: svela la capacità di comprendere gli stati d’animo e le emozioni di chi ci circonda, che si tratti di gioia o di dolore; non a caso, empatia signica “sentire dentro”.

Addirittura, uno studio pubblicato sul Journal of experimental psychology general, dimostra che i bimbi comprendono precocemente il contesto sociale che li circonda. E non è tutto: i bambini dai 18 mesi hanno anche la capacità di smascherare la falsa felicità, oltre a quella di capire l’attendibilità e la sincerità di un’emozione in base alla circostanza.

Queste rivelazioni dovranno portare mamma e papà a vedere il proprio bambino con un occhio diverso e a non continuare erroneamente a pensare che “tanto è piccolo e non capisce niente”.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]