Decidere di installare un depuratore d’acqua all’interno della propria abitazione può essere molto vantaggioso, per una serie di validi motivi. Quali?

Depuratori acqua Domestici

depuratori acqua domestici

Scopriamoli insieme!

1. Fattore economico. Ebbene sì, i depuratori sono un elemento essenziale per tutte le famiglie che mensilmente devono affrontare diverse spese. Chiaramente, la bolletta sarà di qualche euro in più, ma volete mettere la soddisfazione di risparmiare una cifra che si aggira sulle 500 euro annuali per l’acqua in bottiglia?

2. Rispetto dell’ambiente. Questo aspetto è strettamente legato al precedente: riducendo notevolmente il consumo della plastica, otterrete un minor accumulo di rifiuti e tutto ciò non può che essere positivo per l’ambiente! Immaginate quante famiglie gettano ogni giorno sacchetti pieni di plastica… se tutti installassero i depuratori all’interno delle proprie case, si avrebbe molto meno inquinamento, il quale incide violentemente sulla flora e sulla fauna.

3. Acqua di alta qualità. Se pensate che l’acqua acquistata al supermercato sia molto più pura di quella depurata, vi sbagliate di grosso. Non si può negare che tutte le bottiglie confezionate siano sottoposte a dei rigidi controlli, ma non sempre si ha modo di constatarlo. Con i depuratori d’acqua domestici invece, si ha modo di bere in totale sicurezza. Inoltre, attraverso il processo di filtrazione, vengono eliminate tutte quelle sostanze che potrebbero risultare nocive per l’organismo umano come il cloro, i nitriti, i nitrati, i metalli pesanti e soprattutto i batteri (che possono essere di diverso tipo e di varia origine).

4. L’installazione è semplicissima. Non vi dovete affatto preoccupare sulla procedura tecnica, in quanto sarà sufficiente circa una mezz’oretta per ottenere un servizio completo ed efficiente sin da subito! Tra l’altro, questa operazione non richiede affatto una modifica delle pareti murarie.

5. L’acqua è personalizzabile. Cosa vuol dire questo aspetto? Semplicemente che attraverso una manopola, potete essere in grado di regolare l’acqua a vostro piacimento, non solo in termini di temperatura (bollente, calda, fresca, fredda, ghiacciata) ma anche dal punto di vista del sapore (e dunque naturale o frizzante) attraverso i processi di microfiltrazione e di osmosi inversa. Per ottenere questa funzione aggiuntiva, basta abbinare al depuratore d’acqua domestico, una bombola di CO2 alimentare (anidride carbonica E290).

6. I cibi risultano più saporiti. Lavare la frutta, la verdura o altri alimenti con l’acqua che scorre normalmente dai rubinetti delle vostre case non porta agli stessi benefici di quella depurata. Sì perché è stato verificato da diversi centri che quest’ultima consente di far risaltare i sapori dei cibi. E questo discorso vale anche per le bevande: preparare il caffè, le tisane e tanto altro ancora con l’acqua depurata è decisamente più salutare!

Ma quanto costa un depuratore d’acqua domestico?
Non si può stimare una cifra universale, in quanto bisogna basarsi su diversi fattori, come ad esempio il tipo di filtrazione, di contratto e di acqua che si desidera ottenere. Solitamente non bisogna spendere al di sotto dei 1000 euro, perché si potrebbe andare incontro a delle truffe o comunque ritrovarsi un servizio scadente.
Se volete acquistarne uno che sia ottimo in termini di costi ma anche di qualità, visitate il sito: http://depacquadomestici.it/

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]