In Norvegia, sull’isola di Sotra, si è arenata una balena. Alcuni studiosi dell’università di Bergen hanno effettuato un’autopsia sulla balena, nello specifico un esemplare maschio di due tonnellate e sei metri di lunghezza.

L’autopsia ha rivelato che la balena all’interno dello stomaco aveva circa trenta sacchetti di plastica, di cui il più lungo misurava addirittura due metri. L’intestino era stato totalmente svuotato da ogni residuo di cibo e, purtroppo, la balena deve aver sofferto molto prima di morire.

Da uno studio condotto dalle Nazioni Unite si è stimato che ogni anno più di 8 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica vengono scaricati negli oceani del mondo, potremmo immaginare di buttare nell’oceano un camion, pieno di plastica, al minuto. Infatti lo studio della Fondazione Ellen MacArthur ha presentato dei numeri allarmanti sul futuro del mare: nel 2050 gli oceani potrebbero contenere più bottiglie che pesci, in termini di peso.

Un qualcosa di assurdo non credete?

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]