lunedì , settembre 20 2021
Home / Altre Notizie / Blefaroplastica laser, occhi giovani senza bisturi

Blefaroplastica laser, occhi giovani senza bisturi

Gli occhi possono apparire stanchi e segnati per diversi motivi. Sicuramente, il tempo che passa inesorabilmente e gli agenti esterni, come l’esposizione ai raggi solari oppure uno stile di vita scorretto, contribuiscono ad appesantire lo sguardo con rughe e segni d’espressione.

Gli occhi, come si dice, “sono lo specchio dell’anima” e costituiscono sicuramente un punto importante per l’armonia e l’espressività di tutto il volto. Per questo, chi ha occhi stanchi e segnati, desidera dire addio a questi inestetismi e ritrovare uno sguardo nuovamente giovane. Oggi è possibile sottoporsi alla blefaroplastica, che elimina la pelle cadente in eccesso e le rughe, oppure alla blefaroplastica laser, un intervento che non richiede l’utilizzo del bisturi.

Grazie alla blefaroplastica, quindi,  gli occhi saranno di nuovo aperti e lo sguardo ritornerà a essere vivace regalando al viso la sua ritrovata armonia.

Blefaroplastica laser: come funziona

Inoltre, grazie alle ultime innovazioni nel campo della medicina estetica,  oggi si possono salutare per sempre le rughe e gli altri inestetismi della zona perioculare scegliendo dei metodi poco invasivi come la blefaroplastica laser.

L’utilizzo del laser, d’altronde, è una tecnologia molto diffusa in ambito medico da molti tanti anni. Utilizzato principalmente nella dermatologia, il laser, che consente di curare numerosi disturbi della pelle, offre risultati di sicuro successo per eliminare alcuni inestetismi, come piccole rughe, macchie cutanee causate dall’età o dal sole, ma anche piccole cicatrici causate dall’acne.

La blefaroplastica laser rappresenta un’ottima alternativa all’intervento tradizionale, purché ci si affidi allo specialista giusto: è importante affidarsi a un Chirurgo Estetico che abbia esperienza in merito e numerosi interventi all’attivo.

Come scegliere lo specialista giusto? Il dottor Juri Tassinari, specialista in Chirurgia Plastica ricostruttiva ed estetica, ha scritto un libro su questo argomento. Si tratta del volume “Si può fare? Breve guida alla chirurgia e medicina estetica”.

Per la blefaroplastica laser viene utilizza una tipologia di laser a base di CO2 (ad anidride carbonica), sia frazionato o ultrapulsato, oppure il laser Erbium.

Il laser, ovvero un fascio di luce ad alta intensità, viene emesso da un macchinario per essere poi direzionato con precisione nel punto da trattare per eliminare gli inestetismi.

La luce del laser viene assorbita dall’acqua presente nelle cellule dell’epidermide e quest’ultime muoiono eliminando così le rughe. Infatti, sugli strati più superficiali si formeranno delle microlesioni che, in seguito all’azione del laser, vengono vaporizzati.

Con la blefaroplastica laser, le rughe e gli altri inestetismi non tendono a scomparire immediatamente, ma solo con il tempo perché l’obiettivo del trattamento è quello di far nascere cellule e stimolare la produzione di nuovo collagene. Alla fine, la pelle sarà visibilmente liscia, compatta e tutto il viso apparirà più giovane.

I vantaggi della blefaroplastica laser

Tra i vantaggi della blefaroplastica laser c’è la velocità di esecuzione, infatti questa procedura richiede dai 30 ai 60 minuti, e la modalità di svolgimento che prevede solo il regime ambulatoriale.

Inoltre, rispetto all’interventi chirurgico, la blefaroplastica laser è meno invasiva: questo si traduce in una guarigione molto rapida che richiede circa una settimana di tempo. Si potrà avvertire del rossore nella zona trattata, ma basterà applicare una crema antibiotica.

L’abilità dello specialista e l’utilizzo di tecnologie di ultima generazione sono due fattori fondamentali per la buona riuscita del trattamento.

Prima di sottoporsi alla blefaroplastica laser si deve effettuare una visita con lo specialista che consiglierà anche l’applicazione di una crema apposita, per almeno 30 giorni, al fine di rendere più sottile lo strato superficiale della cute. É bene evitare di esporsi al sole per circa un mese prima e dopo l’intervento.

Per approfondire il tema della medicina estetica e conoscere ulteriori trattamenti, si possono seguire i canali social (Facebook – Instagram – YouTube – LinkedIn– Spotify) del dottor Juri TassinariMedico specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica.

[Voti: 0   Media: 0/5]

About Maria

Leggi anche

palloncino gastrico elipse

Palloncino gastrico, cos’è e come funziona

Il palloncino gastrico è diventato uno dei dispositivi medici più utilizzati nel trattamento dell’obesità, sia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *